FACCIAMO UN PO’ DI CONTI – Alessandro Nocentini illustra bene ogni combinazione possibile per agganciare i Play Out

Home/Campionato 2016/2017, Generici, Prima Squadra/FACCIAMO UN PO’ DI CONTI – Alessandro Nocentini illustra bene ogni combinazione possibile per agganciare i Play Out

Ragazzi…. L’avevo scritto dopo la sconfitta contro il Mezzolara: Ce la possiamo fare!!! E qualcuno mi ha pure detto: “ Non ci credi nemmeno te a quello che hai scritto. Vedrai come va a finire!! ” Ed io invece, convinto della prestazione che avevo visto contro gli Emiliani, e soprattutto delle mie idee, ho fatto spallucce come se nulla fosse!! Ed infatti… Bum bum bum al Castelfranco…. Bum bum bum alla Correggese! Ed ora siamo li… a lottare per confermare un posto nei play out. Siamo chiari! Ancora non abbiamo fatto niente, ma rispetto ad un mese fa le cose sembrano essere cambiate! Adesso inizia il difficile, perché ciò che sembrava scontato, vedi l’ultima partita contro il Ravenna che poteva essere abbordabile ora non lo è più perché i Romagnoli non solo sono a lottare per il primo posto, ma sono addirittura in testa e sembrano essere convinti di poter vincere il campionato. Ed allora iniziamo a fare un po’ di conti… Adesso è arrivato il momento!

In classifica non è cambiato niente: terz’ultimi eravamo e terz’ultimi siamo ma a 32 punti ad un punto dall’Adriese, tre dalla Ribelle (maledetto il tesseramento irregolare del girone di andata), cinque dal Fiorenzuola. Ad oggi la corsa sarebbe da fare proprio sugli Emiliani. Ma cosa vuol dire questo? Elenchiamo i casi possibili:

  • Abbiamo una gara di vantaggio sui nostri diretti avversari. Se tutto rimanesse così, per avere la certezza matematica dei play out, bisogna fare lo stesso cammino degli Emiliani oppure in caso di tre vittorie da parte del Fiorenzuola, bisogna fare due vittorie ed un pareggio. In questo modo avremo Fiorenzuola 46, Sangiovannese 39. I punti sarebbero sette e ci sarebbe lo spareggio play out. Il Fiorenzuola deve affrontare la Correggese, lo Scandicci, e la Virtus Castelfranco.
  • Cercare di scavalcare l’Adriese per poi giocare il play out contro la quint’ultima ad oggi la Ribelle. E qui è importante il calendario delle nostre avversarie: la Ribelle deve affrontare  la Virtus Castelfranco, il Ravenna e lo Scandicci. Per l’Adriese, ci sono la Colligiana, il Delta Rovigo ed il Castelvetro. Facendo un po’ di calcoli, i più probabili, poi il campo potrà dare diversi responsi, la Ribelle potrebbe fare sei punti, L’Adriese ne potrebbe fare sette. Se noi ipotizziamo il cammino dei sette punti, difficilmente con questi risultati cambierebbero le cose sui nostri diretti avversari. Potremmo arrivare a fine campionato con la seguente classifica: Fiorenzuola 46, Ribelle  41, Adriese 40, Sangiovannese 39. Comunque play out raggiunti. Vanno fatti minimo sette punti per essere certi, altrimenti ci potrebbero essere problemi, a meno che gli altri abbiano una tabella di marcia più bassa!!!
  • Ipotizzando che il Fiorenzuola arrivi a 46, vediamo se altre concorrenti sopra gli Emiliani potrebbero arrivare a questo punteggio. In bilico per la salvezza ci sono ancora Rignanese, San Donato e Colligiana a 40. Importantissima è la gara di domenica prossima tra Adriese e Colligiana. Se vince l’Adriese, la Colligiana potrebbe arrivare a 46. Deve affrontare però il Lentigione, che potrebbe essere ancora in corsa per la prima posizione, e l’Imolese, stesso discorso. Qualora la Colligiana facesse meno punti di quelli previsti (sei) ecco che la forbice con i nostri sette punti si avvicinerebbe,  con i Senesi che potrebbero arrivare sotto i 46 punti. Con i nostri sette punti giocheremmo i play out proprio contro i Senesi. Se invece nello spareggio di domenica prossima, uscisse un pareggio, la Colligiana potrebbe arrivare a 47 con la salvezza matematica in pugno. Se invece vincesse la Colligiana, ecco che l’Adriese potrebbe fare sei punti arrivando a 39 punti proprio come noi in caso di sette punti. In questo caso subentra la classifica avulsa nello scontro diretto. Questo risulta in parità come punti fatti (vittoria Adriese all’andata, vittoria Sangiovannese al ritorno), ma vantaggio dei Veneti per numero di reti fatte negli scontri diretti (all’andata la vittoria dell’Adriese è stata per 2-0, al ritorno quella azzurra per 1-0). Per cui di nuovo saremmo  terzultimi ed i play out li dovremmo affrontare contro il Fiorenzuola.  Ma si deve guardare anche al calendario delle altre due avversarie Rignanese e San Donato. Per i Valdarnesi le squadre da affrontare sono San Donato, Virtus Castelfranco e Correggese. Importante è lo scontro diretto di domenica prossima anche se il risultato più probabile sembra essere un pareggio. In questo caso la Rignanese potrebbe arrivare a 47 con la salvezza in tasca matematica. Per quanto riguarda invece il San Donato, oltre alla Rignanese, ci sono le squadre di Pianese, e Mezzolara. Anche in questo caso potrebbe fare sette punti ed arrivare a quota 47 con la salvezza in mano. Se viceversa vincesse il San Donato, la Rignanese  potrebbe arrivare a 46 punti come il Fiorenzuola. In questo caso la classifica avulsa premierebbe gli Emiliani (pareggio all’andata e vittoria Emiliana al ritorno). Quindi i nostri play out sarebbero contro i Valdarnesi. Se invece a 46 punti arrivasse il San Donato, i nostri play out sarebbero contro il Fiorenzuola in quanto avrebbe lo scontro contro i senesi in parità per i punti fatti (vittoria San Donato all’andata per 3-1, vittoria Fiorenzuola per 2-1 al ritorno), ma negativo per i goal negli scontri diretti. Se a 46 punti  arrivassero Fiorenzuola, San Donato e Rignanese, la classifica avulsa condannerebbe la Rignanese in quanto anche se vincesse lo scontro diretto di domenica prossima contro i Fiorentini, il punteggio negli scontri diretti vedrebbe Fiorenzuola 7, San Donato 6, Rignanese 4. Per cui i nostri play out sarebbero contro i Valdarnesi. Ultimo caso se a 46 punti arrivassero in quattro con le avversarie sopra citate in più la Colligiana, ininfluente sarebbe lo scontro diretto tra San Donato e Rignanese ai fini della classifica avulsa, in quanto senza questa partita, la Colligiana ha fatto 4 punti mentre la Rignanese 5, il San Donato 8 ed il Fiorenzuola 11. Quindi play out contro la Colligiana.
  • Fattore Scandicci. I ragazzi di mister Brachi hanno 44 punti in classifica e apparentemente sono tranquilli. Ma solo apparentemente però… Il calendario infatti mette loro contro le squadre della nostra Sangio, del Fiorenzuola, e della Ribelle, cioè tre squadre che hanno bisogno di punti e tutte e tre impelagate nel percorso play out. Per verificarsi le condizioni scritte sopra nei punti 1,2,3 è necessario però che lo Scandicci perda tutte e tre le partite. Se accadesse questo, la sua classifica rimarrebbe a 44 punti e quindi sarebbe scavalcato da tutte le compagini descritte nei punti sopra. Quindi verrebbe invischiato nei play out ed il nostro avversario sarebbe proprio lo Scandicci. Per evitare questa eventualità, è necessario che ottenga almeno due punti. Sperando in una nostra vittoria, ecco che i punti da ottenere sono contro il Fiorenzuola e contro la Ribelle. Se pareggiasse contro il Fiorenzuola, gli Emiliani non ce la farebbero più ad arrivare a quota 46, ma scenderebbero a quota 44. I Fiorentini invece salirebbero a quota 45 e sarebbero salvi indipendentemente dall’esito dell’ultima gara. In questo caso, ci potremmo permettere di perdere anche l’ultima gara contro il Ravenna. Arriveremmo a 38 punti, e la forbice di 6 punti ci permetterebbe di entrare lo stesso nei play out.  Se invece perdessero la gara con noi e quella con il Fiorenzuola, dovrebbero battere all’ultima gara la Ribelle per avere la certezza matematica della salvezza, arrivando così a 47 punti invece dei 46 del Fiorenzuola. Se si verificasse quest’ultimo caso, però, la Ribelle potrebbe fare soltanto 3 punti, quelli con il Virtus Castelfranco e arriverebbe in classifica a quota 38. Con i nostri 7 punti, arriveremmo a quota 39 e scavalcheremmo i Romagnoli in classifica. In questo caso la classifica sarebbe questa: Fiorenzuola 46, Adriese 40, Sangiovannese 39 e Ribelle 38. In questo caso, retrocessione diretta della Ribelle per la forbice e unico play out in trasferta ad Adria per la nostra Sangio.
  • Ma il nostro cammino è subordinato anche al percorso del Ravenna. Attualmente la classifica “dice” Ravenna 60, Imolese 59, Delta Rovigo 58, Lentigione 56. Domenica è una giornata decisiva in quanto ci sono le seguenti gare: Ravenna – Delta Rovigo e Imolese – Lentigione. Se domenica prossima il Ravenna dovesse vincere, taglierebbe fuori dai giochi praticamente il Delta Rovigo. A questo punto ecco la seconda gara: Se vince l’Imolese è fuori anche il Lentigione. Si arriva ad un duello a due con i Romagnoli che devono affrontare la Ribelle e la Sangio e I rossoblu di Baldini che devono affrontare Castelvetro e Colligiana. In questo caso si potrebbe arrivare all’ultima giornata con entrambe le formazioni bisognose di punti contro la Sangio e contro la Colligiana. Noi allora potremmo fare sei punti e arrivare a 38 punti, la Colligiana con il pareggio di Adria che secondo me è molto probabile, la vittoria contro il Lentigione che sarebbe alla penultima fuori dai giochi, e la sconfitta all’ultima giornata contro l’Imolese, in classifica arriverebbe a quota 44. Noi con i sei punti arriveremmo a quota 38. La forbice sarebbe di sei punti e ci potremmo permettere di perdere anche l’ultima gara di Ravenna con i play out post season contro gli stessi Senesi a Colle. Se domenica invece vince il Ravenna, e pareggiano Imolese e Lentigione, la classifica sarebbe Ravenna 63, Imolese 60, Rovigo 58, Lentigione 57. Lentigione e Rovigo sarebbero praticamente fuori, l’Imolese avrebbe altre speranze ma se all’ultima giornata si arriva con questo distacco, al Ravenna basta un punto che potrebbe farlo proprio con noi. Se invece vincono il Ravenna e il Lentigione, la classifica sarebbe Ravenna 63, Imolese e Lentigione 59, Delta Rovigo 58. In questo caso si potrebbe arrivare all’ultima giornata con il Ravenna già vincitore del torneo, e si potrebbe anche vincere in terra Romagnola. Se invece uscissero due pareggi, il Delta Rovigo non potrebbe fare sconti all’Adriese nella penultima gara ed ecco che i Veneti non farebbero più sette punti, ma bensì quattro, in caso di sconfitta a Rovigo. E con i nostri sei, gli scavalcheremmo in classifica con Sangiovannese 38, Adriese 37, con l’ultima nostra gara ininfluente nonostante la vittoria dell’Adriese. Infine se vincessero Delta Rovigo e Lentigione, la classifica sarebbe Delta Rovigo 61, Ravenna 60, Imolese e Lentigione 59.  In questo caso la Colligiana rischierebbe di fare un solo punto ad Adria, rischiando di perdere le altre due gare contro Imolese e Lentigione. Colligiana che salirebbe a quota 41. Se noi si arrivasse a 38 punti, seguendo il percorso descritto  dalle nostre rivali al punto 2, la classifica sarebbe Colligiana e Ribelle a 41, Adriese 40, Sangiovannese 38. In questo caso i play out sarebbero sicuri nonostante la sconfitta a Ravenna e l’avversario sarebbe per la classifica avulsa ancora la Colligiana per il pareggio dell’andata e la vittoria del ritorno contro i Romagnoli.

Insomma tutto può ancora accadere. Quel che è certo è che domenica contro lo Scandicci e quella successiva contro il Poggibonsi non possiamo fallire. Altrimenti tutti i calcoli scritti vanno in mille briciole.

E noi ci saremmo sempre tutti uniti al grido Forza Sangio!!

Noi,  non vogliamo dire Addio alla Serie D!!!!

By | 2017-06-07T19:42:19+00:00 20/04/2017|Campionato 2016/2017, Generici, Prima Squadra|