Di Massimo Bagiardi

 

IL TABELLINO

Scarpelli 5, Tafani 6, Piccardi 6, Martini 6,5, Scoscini 5,5, Rosseti 6,5, Muscas 6 (41 st Cavalli n.g.), Tacconi 6, Polo 5,5 (27 st Rontini 6), Baldesi 6,5 (13 st Kondaj 5,5), Guidotti 7 (19 st Mencagli 6). A disp: Allegranti, Calzolai, Lorenzoni, Rovai, Bencini. All. Calori

IL COMMENTO 

Un punto guadagnato o due persi ? Non si arriverà mai ad una conclusione certa, l’abbiamo scritto anche stamani e nessun parere può essere concorde con un altro dato il doppio vantaggio che in tanti pensavano decisivo ai fini del risultato finale. Venendo ai giudizi molto bene Rosseti, Martini, Baldesi – spostato più avanti ma ha personalità da vendere – e naturalmente Guidotti il cui gol è una classica perla da attaccante vero. S’è ufficialmente sbloccato, può tranquillamente arrivare in doppia cifra. Su Tafani un discorso a parte: ha giocato un primo tempo da 7 annientando quel Galligani che ad Agosto l’ha mandato al manicomio ma l’episodio del rigore (giusto o no è stato però fischiato) purtroppo incide sulla valutazione anche a fronte di un secondo tempo non all’altezza del primo. Resta ad oggi la “quota” più continua nelle prestazioni alla pari di Baldesi. Tra i rimandati in cima alla lista Scarpelli non troppo sicuro e Scoscini, con quest’ultimo che ha responsabilità inferiori del compagno che ha chiamato la palla poi soffiatagli da Boccardi. E’ comunque un concorso di colpe. Polo al debutto non ha mai inciso, deve crescere e avrà sicuramente altre occasioni per farlo. Tra i subentrati si vede pochissimo Kondaj, leggermente meglio Mencagli e Rontini.